Al momento stai visualizzando Lego diventa verde. Mattoncini in plastica sostenibile

Lego diventa verde. Mattoncini in plastica sostenibile

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:blog
  • Commenti dell'articolo:0 commenti
la famosa casa danese Lego diventa verde con i mattoncini in plastica sostenibile
Il primo prototipo di LEGO sostenibile è il set gioco Lego Plants for Plants

 

La storica azienda produttrice dei mattoncini che hanno fatto esplodere la creatività dei più piccoli e hanno ammaliato anche gli adulti che passano ore a creare vere opere d’arte costruite con i mattocini Lego, ha abbracciato la sostenibilità quando nel 2018 ha lanciato sul mercato il primo set Lego, il cui nome richiama l’ecosostenibilità: “Lego: Plants for Plants”:

  • Con mattoncini fatti da bioplastica (polietilene, prodotto dall’etilene presente nella canna da zucchero) un progetto in linea con il rispetto dell’ambiente.

In questo modo, la famosa casa danese Lego diventa verde, con i mattoncini in plastica sostenibile (che include plastica vegetale e plastica riciclata).

Il gruppo Lego ha annunciato sulla sua pagina web, in data 23 giugno 2021, il primo prototipo di mattoncino lego fatto di plastica riciclata, che saranno i mattoncini del futuro.

Questo prototipo rappresenta la svolta della Lego verso la sostenibilità, e punta ad avere un approccio positivo sull’ambiente, minimizzando l’impatto dei suoi sistemi produttivi sugli ecosistemi, decisione che ha fatto disegnare un piano strategico per usare le energie rinnovabili nella costruzione di mattoncini Lego (fatti da materiali sostenibili), previsto entro il 2030, ovviamente senza venire a meno nella qualità o sicurezza dei suoi prodotti. 

Lego e i materiali sostenibili 

La Lego in collaborazione con World Wildlife Find (WWF) ha deciso di appoggiare l’iniziativa di approvvigionamento di materiali di plastica sostenibile, e perciò ha aderito all’allianza Bioplastic Feedstock (BFA) per assicurare un maggior utilizzo di materiali rinnovabili dell’industria della bioplastica.

Il primo passo della LEGO “a favore dell’ambiente” è stato il lancio del suo primo prototipo di mattoncino LEGO con plastica PET riciclata, come accennato poc’anzi: “LEGO: Plants for plants”, e da quel momento, l’azienda danese si sta impegnando fortemente nel redisegnare i suoi processi produttivi attraverso l’impiego di più materiali sostenibili, grazie al lavoro congiunto con un gruppo di 150 esperti che hanno testato più di 250 modelli e tipi di plastica PET riciclata da adoperare nella costruzione di mattoncini LEGO che conservino la qualità che ha sempre avuto il rinomato marchio danese.

Il tutto è possibile grazie all’innovazione nell’utilizzo di nuovi materiali provenienti da fonti rinnovabili, un vero progresso per un gigante dell’industria di giochi per bambini e per i più grandi.

Lego: Plants for Plants. La sostenibilità fatta gioco

Il primo prototipo di LEGO sostenibile, che tradotto in italiano sarebbe “Lego: piante dalle piante”, è un divertentissimo set “ecologico” che è stato costruito in un 98% con la bioplastica ricavata dalla canna da zucchero (certificata dalla Bioplastic Feedstock Alliance), consistente di elementi che richiamano il verde della natura, tra cui:

  • 3 cespugli
  • 2 abeti
  • 16 foglie di bambù
  • 4 foglie di palme

È un set LEGO fatto talmente bene, nonostante non sia utilizzata la plastica tradizionale, che non si vede né si sente la differenza con un qualsiasi altro mattoncino LEGO.

Evidentemente il fatto che siano costruiti dalla plastica vegetale, non vuole dire che compromette la qualità del prodotto, anzi, sono ugualmente resistenti e duraturi.

Il progetto della Lego è diventare completamente sostenibile. Un’impresa lodevole sarebbe riuscire a utilizzare materiali sostenibili nei suoi prodotti, giocattoli e confezioni entro il 2030. 

Le creazioni fatte con i mattoncini “verdi” a misura d’ambiente della Lego possono essere esibite online con il hashtag: #Legoplantsforplants.

Cosa aspetti? Sfoggia anche tu la tua creazione ecologica con i mattoncini in plastica sostenibile e diventa un giocatore Lego ecologico, perciò ti invito a scoprire come l’energia rinnovabile potrebbe cambiare il futuro.

Grazie della lettura, alla prossima!

Lascia un commento